Settembre 2011

Il Club degli Istruttori e il magazine Quality Club

Il Club degli Istruttori e Personal Trainer e Personal Coach: motore e  contesto didattico
di formazione permanente e ricerca per l’eccellenza professionale

hippocrates

"Se potessimo garantire a ciascun individuo una
buona alimentazione e moto a sufficienza,
avremmo trovato il cammino migliore verso la salute"
Ippocrate, padre della medicina
V secolo a.C.



L’obiettivo del Club degli Istruttori è realizzare un forum di formazione e ricerca, di confronto, di dibattiti innovativi e creativi sulle nostre problematiche. In particolare riscrivere insieme la figura professionale dell’Istruttore (e personal Trainer e Personal Coach), principalmente dell’Allenamento Funzionale con Resistenze. Pertanto, siamo disponibili a dare risposte concrete ai bisogni ed alle aspirazioni di formazione di tutti gli interlocutori. Negli attuali sistemi formativi persistono: una deleteria autoreferenzialità; ritardi e contraddizioni nella struttura dei piani di studio; dubbi nelle verifiche scientifiche dei contenuti e delle esperienze. Tra le scienze correlate che compongono i piani di studio, la carenza più grave è l’assenza della Didattica, la scienza dell’insegnamento-apprendimento, senza la quale è impossibile formare bravi Istruttori. La rivista didattica on-line Quality Club è uno degli strumenti relazionali al servizio dei progetti del Club, al quale sono invitati con libera adesione i dirigenti delle altre Federazioni, nonché tutti gli operatori del settore, nella visione avveniristica che la formazione abbia una forte connotazione di trasversalità. Alcuni tra i grandi eventi del nostro settore potrebbero ospitare le conclusioni degli studi e delle ricerche comuni.

Aria nuova in sala pesi

fig6Un grande cambiamento si è verificato negli ultimi venti anni nell’attività sportiva che vede nei "pesi" un mezzo per migliorare le prestazioni motorie. L'impatto complessivo dell'uso di resistenze nell’allenamento per migliorare le prestazioni atletiche, lo sviluppo fisico e un sano stile di vita non è mai stato più grande.

In ambienti sportivi d’alto livello l’adozione di sovraccarichi per il potenziamento aveva già sostituito l’uso del solo peso corporeo come carico da spostare.

Leggi tutto...

Hennemann per tutti - Prima parte

Come la macchina biologica gestisce e modula la forza

Modulare la forza

fig7

Coloro che hanno una anche minima pratica di esercitazioni con pesi sanno che la quantità di forza applicata per muovere la resistenza è sempre in funzione dell’entità della resistenza stessa.

Anche un possente atleta in grado di eseguire il curl con bilanciere con un alto peso può eseguire l’esercizio con poco peso senza aumentare la velocità, a meno che questo non sia voluto. Evidentemente il sistema è in grado di modulare la quantità di forza erogata. Vedremo come.

Leggi tutto...

Back to Basics

Introdurre un nuovo allievo ad un corso di potenziamento e condizionamento

esercizi4Il primo mese di esercitazioni impegna oltre che la capacità tecnica dell'istruttore anche la sua abilità di comunicatore. La capacità tecnica gli deve permettere di mettere in massima sicurezza l'allievo per quanto riguarda le strutture biologiche e l'efficacia del programma proposto.

 

Leggi tutto...

Allenamento con sovraccarichi e salute

011Il potenziamento muscolare riveste una parte importante del miglioramento della condizione fisica nella maggior parte delle discipline sportive oltre ad avere un ruolo fondamentale sia nella prevenzione che nel trattamento dei traumi di tipo sportivo.

Esso trova oggi ampio spazio anche nelle attività orientate al miglioramento dell’efficienza fisica (physical fitness) ed è proprio in questo ambito che il rapido sviluppo verificatosi negli ultimi anni ha indotto un proliferare di tecniche di allenamento ed attrezzature più o meno efficaci.

Leggi tutto...

Carboidrati

Carboidrati o idrati di carbonio: sinteticamente C(H2O)

Ai primi chimici sembrò una molecola di acqua (H2O) legata ad un carbonio (C) da qui il nome. In seguito si vide che la cosa era semplicemente casuale ma il nome è rimasto. Sono catene formate da un singolo elemento che si ripete, unico, per centinaia ed a volte migliaia di volte. Il singolo anello è il GLUCOSIO. Una catena ben conosciuta di un centinaio di molecole di glucosio è l’amido. La digestione di questo è la semplice liberazione in singole molecole di glucosio immediatamente utilizzabili per i metabolismo degli esseri viventi. Questa molecola è fondamentale nella vita sulla terra. E’ infatti il modo in cui la fotosintesi delle piante verdi ha immagazzinato l’energia del sole trasformando, porta di accesso unica, l’energia "inorganica" della luce in energia organica utilizzabile da tutti i sistemi biologici.

Leggi tutto...